Rilevatore di movimento: come funziona e come installarlo

La sicurezza non è mai abbastanza in casa e in ufficio, ecco perché hai deciso di installare un rilevatore di movimento. Ma come funziona? Come si installa? Ecco le risposte.

Rilevatore di movimento

“Perché non installi un rilevatore di movimento?”. Ti hanno già fatto questa domanda, vero? E non sai come rispondere. In realtà credi che la sicurezza dei tuoi spazi - della tua casa, del tuo ufficio - sia assicurata da tutto ciò che hai già acquistato.

Perché investire altre risorse e acquistare un sistema di sicurezza basato sui sensori di movimento? In primo luogo perché non puoi contare solo su porte e infissi: i ladri hanno la soluzione a ogni serratura. Con un rilevatore di presenza, invece, puoi monitorare gli ambienti con una tecnologia potente e affidabile.

Arrivato a questo punto sorgono tanti dubbi: quale rilevatore di movimento scegliere? Come funziona? Come si installa e che sicurezza può garantire? È un antifurto valido per tutti? Domande sacrosante, proviamo a rispondere insieme e scegliamo l’antifurto adatto alle tue esigenze.

Rilevatore di movimento: come funziona

Ci sono diverse tecnologie che ti permettono di rilevare un movimento, e le più utilizzate lavorano sulla variazione delle condizioni ambientali. Questo avviene anche con i sensori di movimento a infrarossi, una delle soluzioni più utilizzate nel campo degli antifurti.

Questo sistema si basa su sensori a infrarossi passivi (PIR sensor, Passive InfraRed) capaci di captare il calore umano: è perfetto per la sicurezza ma viene sfruttato anche nel settore dell’illuminazione automatizzata. Il principio scientifico ce lo spiega Wikipedia:

Tutti gli oggetti con temperatura superiore allo zero assoluto emettono energia sotto forma di radiazioni luminose. La maggior parte delle volte queste radiazioni sono invisibili all'occhio umano (...) ma possono essere rilevate tramite specifici dispositivi elettronici progettati a tal scopo.

Il sensore PIR rileva una situazione iniziale, memorizza i dati e individua i cambi di temperatura. C’è una variazione? A questo punto scatta l’azione stabilita dal modello che hai scelto per tutelare i tuoi spazi.

Come è fatto un rilevatore di movimento?

Questi antifurti hanno forme differenti, molto dipende dall’attività che svolgono (scattare foto, allarme, etc). Una delle caratteristiche fondamentali è la presenza di un involucro anti-manomissione con delle finestre di plastica

Queste feritoie di materiale traslucido permettono ai sensori di intercettare le informazioni. Inoltre proteggono il meccanismo e chiudono il passaggio a insetti o agenti atmosferici. Ma non ai raggi infrarossi.

È possibile un falso allarme?

La presenza di un essere umano cambierà lo stato iniziale e metterà in funzione l’antifurto. Ora la domanda è questa: Possiamo aspettarci dei falsi positivi, degli allarmi immotivati da parte di un rilevatore di movimento?”.

C’è la possibilità di registrare un errore quando parliamo di tecnologia, ma nuovi sviluppi hanno permesso di migliorare i risultati. Oggi abbiamo sensori PIR per captare variazioni di temperatura a oltre 30 metri, oppure capaci di individuare la presenza e la direzione dell’intruso.

Tutto questo si sposa con il tuo bisogno di sicurezza. Installando un rilevatore di movimento a casa o in ufficio puoi dare un’ulteriore garanzia ai tuoi spazi: il movimento farà partire l’allarme o la macchina fotografica, che scatterà le foto e le invierà alla centrale operativa. In questo modo puoi ridurre i falsi allarmi e far intervenire la sicurezza in caso di pericolo.

Come installare un rilevatore di movimento

L’installazione del rilevatore di sicurezza è un passaggio decisivo perché devi individuare la posizione giusta del sensore: dove montarlo? In base a quali parametri?

La risposta è semplice: devi evitare possibili falsi allarmi e lavorare in modo che i sensori PIR si concentrino solo sulla zona che ti interessa. Quindi devi scongiurare fonti di calore che in qualche modo possano attivare i relè. Due consigli per essere al sicuro: evitare installazioni vicino alle finestre o nei pressi del riscaldamento, il calore provocato dall’aria calda o dalla luce solare potrebbe far scattare l’allarme.

Per installare un sensore di movimento devi scegliere una posizione in grado di offrire il giusto spazio alle aperture dedicate ai raggi infrarossi. Sono queste che permettono ai sensori di dialogare con l’allarme: posiziona l’antifurto dove potrebbe passare l’intruso, ma lontano da fonti di calore.

Chi installa materialmente l’antifurto?

Devi praticare un foro nel muro e collegare l’interruttore all’alimentazione, ma è meglio evitare problemi. Potresti sbagliare qualche passaggio e vanificare la presenza del rilevatore di movimento. Senza dimenticare che la scocca dovrebbe integrarsi con l’ambiente, con discrezione. Meglio affidare l’opera di installazione vera e propria a un professionista.

Il sensore rileva gli animali domestici?

In linea di principio sì, cani e gatti variano la temperatura e quindi sono rilevati dai PIR. Le nuove generazioni di allarmi, però, sono in grado di escludere cani e gatti dai possibili casi positivi. Questo perché il calore degli animali domestici ha delle caratteristiche differenti da quello umano, quindi l’interruttore può escludere il contatto.

Devi assicurarti in fase di acquisto che il rilevatore di movimento abbia queste caratteristiche. Fai attenzione a questa scelta: potrebbe interessarti anche la segnalazione degli animali.

Cosa hai scelto per la tua sicurezza?

Un rilevatore di movimento può essere la giusta soluzione per completare un sistema che può prevedere sensori di sicurezza, allarmi, sirene, telecamere: tutto dipende dalle tue esigenze. Puntare solo sull’efficacia delle serrature e degli infissi non basta più, devi scegliere un antifurto efficace e attento alle tue esigenze.

 

Riccardo Esposito

Riccardo Esposito

Sono un webwriter freelance, aiuto le aziende e gli imprenditori a comunicare online. Mi occupo di nuove tecnologie, social media, scrittura online. Il mio motto? Il mio regno per un post.

 

 

News