Un allarme silenzioso che non suoni tutta la notte?

Allarme silezioso

Tentativo di furto, scatta l'allarme di casa: può dipendere da cosa abbiamo installato e nella migliore delle ipotesi il ladro scappa, certo, però… però che succede se l'allarme suona tutta la notte? A parte il mal di testa, i vicini possono anche denunciarci? Ma soprattutto: come si spegne?

Abbiamo quasi sdrammatizzato una situazione davvero pericolosa, ma una delle più grandi paure degli italiani è quella di subire un furto in casa insieme alla propria famiglia: è il risultato dell'indagine condotta dall'Istituto di ricerca e mercato Sondea, alla quale Verisure ha recentemente commissionato una ricerca sul tema della sicurezza nel nostro Paese.

Protezione casa: questione di allarme

Abbiamo diversi modi per proteggerci, in realtà. Possiamo prendere un cane da guardia oppure costruire trappole fai-da-te, comprare telecamere di sicurezza finte per risparmiare o magari installare un allarme condominiale. Oppure puntare a dispositivi innovativi che garantiscono una protezione completa di casa e ufficio, con una Centrale Operativa composta da esperti in sicurezza, attiva 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, 365 giorni l'anno.

La sirena dell'antifurto: il controllo è tuo!

Ma torniamo all'ipotesi iniziale: esiste un allarme silenzioso che non suoni tutta la notte? Partiamo da un presupposto: la nostra sirena dell'antifurto é l'elemento dissuasivo chiave, indipendente dal pannello di controllo e pertanto più difficile da localizzare da parte dei ladri. Ha un suono potente, in modo da allertare tutti e la sua caratteristica principale è che è facile da disinserire… ma solo da parte del proprietario di casa o dalla Centrale Operativa.

La Centrale Operativa verifica gli scatti d'allarme in meno di 60 secondi e decide come agire, in caso di tentativo di furto, incendio o qualsiasi altro tipo di emergenza. Nel caso di scasso e attivazione, sarai infatti contattato e l'evento segnalato alle autorità competenti. I vicini sentiranno l'allarme, ma una volta scongiurato il pericolo, tutto tornerà presto alla calma, senza il terrore che la sirena canti una canzone fastidiosa tutta la notte. O tutto il giorno!

Sensori di apertura, di movimento o perimetrale

Esistono anche particolari sensori, capaci di identificare e analizzare qualsiasi situazione, in modo da rispondere puntualmente a qualsiasi esigenza: se proprio non desideri alcun rumore, hai a disposizione una tecnologia innovativa ed efficiente. E in caso di intrusione, i dispositivi mandano la segnalazione alla Centrale Operativa H24. Parliamo di:

  • Sensore di apertura: per porte e finestre, ad alta sensibilità per proteggere gli accessi della tua casa, sia se ti trovi all'interno che all'esterno.
  • Sensori di movimento: una potente fotocamera con sensore di movimento e flash integrato, capace di scattare foto anche al buio.
  • Allarme perimetrale: per proteggere l'esterno della tua casa o negozio, che sia anche una terrazza, piscina, giardino o cortile, ecc. Il sensore perimetrale anticipa l'azione dell'intruso, lo rileva e fa scattare l'allarme prima che si avvicini alla tua casa.

Allarme silenzioso: scegli quello che fa per te

Configurare un impianto di allarme ad hoc diventa quasi divertente, perché le combinazioni e le possibilità sono davvero tante. Prova: il preventivo è gratuito!

 

Matteo Bianconi

Matteo Bianconi

Copywriter, giornalista, social media strategist. Ma anche divoratore di libri, persecutore di parole e cine-innamorato. Laureato in Sociologia e specializzato in Marketing e Comunicazione, scrive di società e web da 10 anni.

 

News